11 aprile 2007

Ad un amico..




Ciao Forrest come va'??
Finalmente ho trovato il modo per comunicare con te!!! Ormai sai, avevo perso le speranze di riuscirci..
Sai ho perso tue notizie.. praticamente non so' piu' niente di te..
Gump junior come sta'? Mi piacerebbe troppo sapere di lui.. di vederlo come l'hai cresciuto..Sono troppo curioso,chissa' che ometto ormai sara'...,alla fine sai, penso lo meriti proprio!!!
Chissa' che fiero sara' di te.. Sai ti invidio!
Piacerebbe anche a me avere una compagnia o un ricordo cosi..
Sì...,ricordo e frutto del tuo unico e travagliato amore...Jenny...
Mi hai fatto tanta tenerezza Forrest.
Alla fine ci sei riuscito,come hai fatto aver sempre quella speranza e quella costanza con lei??
Ma toglimi una curiosita',ci hai sempre creduto?? Non ti sei mai abbattuto qualche volta;del tipo che ne so',che l'hai lasciata perdere, per qualcosa di nuovo?
Sai Forrest,penso tu sia stato un grande!
Ci ho provato tante volte anch'io....
Tante volte ti penso, e dico che, come e' successo a te puo' succedere pure a me,ma tante altre volte ancora, penso che, anche se mi sforzo di sperare come hai fatto te e di impegnarmi uguale, non servirebbe comunque...
Come ci sei riuscito Forrest?
Sentivi tanto anche te quel buco? Ovunque guardavi c'era solo lei vero?
Ti manca tanto ora?
Incredibile la tua vita...
Mi piacerebbe tanto parlarti,capire..
Finalmente sono riuscito a lasciarti un messaggio..
In futuro magari ci provero' ancora..
Immagino,Gump junior,ti impegnera' al massimo,e immagino tu non troverai il tempo per rispondermi... magari lasciami in privato il tuo numero...provero' a chiamarti io..
Con tanto affetto.

Ti lascio così, con una canzone,magari a Greenbow, in Alabama,un giorno l'ascolteremo assieme.
(Led Zeppelin. D'eyer Mak'er.)

25 commenti:

settimo_elemento ha detto...

Secondo me gump jr. è diventato un magnate dei gamberi ancora più di suo padre, poi all'apice del successo, avendo preso anche da jenny (che proprio uno stinco di santa non era) ha venduto tutto e ha deciso di "investire" i soldi aprendo un casinò, ma non resistendo alla tentazione del gioco ha perso tutto nel suo stesso locale finendo sulla strada. Allora decise di provare a giocare a ping-pong all'anspi del paese ma le suore lo battevano sempre, fu scartato dall'esercito perche aveva la fedina sporca e si ritrovò a lavorare in catena con uno stipendio minimo alla fabbrica di gamberi che una volta era sua. (forse troppo tragica?)

Vendostelle ha detto...

Oltre al cuore buono, John Coffee,hai pure una mega fantasia!!
Forrest gli ha insegnato a correre?? Correre sempre????
Se e' vero che la vita e' come una scatola di cioccolatini puo' essere anche vero tutto cio' che hai immaginato...,ma avendo l'intelligenza del padre mio caro John...non puo' essere come la tua immaginazione.. Mi dispiace.

settimo_elemento ha detto...

Così io sarei john coffee, col cuore buono, ma destinato a risolvere (no risolvere forse è grosso, aiutare a far star bene va meglio) i mali altrui senza trovare ristoro per i miei...beh sai che ti dico, che non è male, sempre meglio di quelli che si automedicano magari prendendo in prestito pezzi altrui. Sfigà ma genuino, ecco il mio motto e seguendo il tuo consilio questo sarà il mio ultimo commento da settimo_elemento, d'ora in poi sarò john coffee, sperando di avere magari solo un po' di fortuna, mica tabta giusto un po'.....

lamaratonetaGio ha detto...

Sicuramente avrà insegnato al piccolo che "la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita" naturalmente....CORRENDO
Cari saluti!

duhangst ha detto...

Lui ci è riuscito, perchè era un bambino in un corpo da adulto, e come i bambini vedeva solamente le cose belle della vita. A volte vorrei avere anche io questa dote. Se suo figlio a preso solamente la metà delle sue qualità stravolgerà il mondo..

lettricem ha detto...

Quoto la risposta di Duhangst, trovo che la nostra forza sia quella di riuscire a guardare le cose con gli occhi di un bambino, in modo da lasciarci sorprendere e poter andare oltre le brutture e i momenti di crisi. Ti abbraccio.

#Capitano ha detto...

Bisognerebbe crederci sempre, o per lo meno spesso... io a volte non ci credo più. Poi sogno, e allora ci credo per un altro pò...

SUERTE

Ado ha detto...

ci sono persone che riescono a drogarti... ma il tempo è il miglior amico dell'anima. L'importante è dargli una mano...

ps... ti linko :-)

flo ha detto...

Ci credi se dico che non ho mai visto Forrest Gump? Ebbene sì... un po' come per il Titanic preferisco farlo decantare ancora qualche annetto! ;)

missmeletta ha detto...

Questo post è frutto di una magnifica idea... anch'io a volte ho pensato di scrivere ai personaggi partoriti da film e romanzi che mi hanno lasciato una sorta di eredità interiore diventando quasi degli amici immaginari. Non so perchè ad entrambi è venuto in mente Forrest.... io l'altro giorno ho pensato a lui perchè mentre ero sui monti avrei voluto correre di cima in cima alla ricerca di me stessa.... in fondo lui nel suo periodo "corridore" fece così. E' un personaggio simbolo soprattutto di bontà, altruismo e purezza... raro forse quasi inesistente!

Anonimo ha detto...

e' che mi sono fatta male...
veramente male....

e' che un giorno ho dovuto scegliere...
o meglio..rinunciare
a qualcosa che credevo grande

per la mia salute

si perche' l'amore a volte
fa' anche danni....

e spero di riuscire a volare un giorno....ancora


e nn ho paura di quel giorno

un bacio
cadia

Elisa ha detto...

E certo..
una donna come angelo..
che volevi mica un uomo??ehhe
quello lo voglio io..ahha
dolce notte Bacio bacio

BLOG NEWS ha detto...

Un bellissimo post!Ciao

viola ha detto...

se ti risponde voglio sapere anche io come si fa a superare quel vuoto lì... dimmelo ok?

smack vendostelle!
(prima o poi saprò il tuo nome?)

Gala ha detto...

Bellissimo post!
Forrest aveva la grandissima capacità di credere nella felicità e nella vita. Da bambini tutti lo sappiamo fare, ma poi ci dimentichiamo questo dono per strada.
A proposito, se per caso ti spiega come si fa a superare "quel vuoto" lo diresti pure a me?? Grazie...

Sun ha detto...

Ogni tanto mi ritrovo a pensare
"CORRI FORREST!!!! COOOOORRIIIIIIIIIII" assurdo che sia la frase che ricordo meglio di tutto il film....adesso l'assocerò anche a questa bellissima lettera...(non il "corri";P)

Alberto ha detto...

leggere "greenbow, in alabama" non è la stessa cosa che sentirlo!! Non so se ricordate la voce...

ABS ha detto...

A me quel film ha sempre affascinato perché la storia di mettersi a scappare senza fermarsi io l'avevo sempre tenuta in considerazione. Correre inebria...

Vie ha detto...

Fa parte dei miei film preferiti....
Ovvio...con Tom Hanks...E' troppo forte...
Ma la tua dolce metà? Non ti preoccupare, arriva quando meno te lo aspetti...
Scontato???
Per me almeno fino ad adesso, ha funzionato...
poi, il tempo mi dirà se era un sogno o l'inizio di una favola bellissima...
Un abbraccio

Zazie ha detto...

Ci ha sempre creduto.
Ha teso il suo arco e scoccato frecce fin tanto che uno non è riuscita a centrare l'obiettivo.

E' caduto e si è rialzato.
Ha rotolato nel fango e si è purificato nella pioggia.

Ha continuato a far sventolare la sua bandiera nonostante questa fosse logora...

Ci ha sempre creduto.
Ha avuto la forza...

---

Direi di brindare anche con Scott McKenzie o con Alan Silvestri...

Anonimo ha detto...

posso citare qst post? ovviamente nn spacciandolo per mio... lo sento molto vicino

Vendostelle ha detto...

Anonimo:Certo se mi dai il tuo link posso anche venirti a visitare..

xtrexchiarax ha detto...

boo non mi ha preso il precedente commento e non capisco il perchè
....mah! allora
1° si sono lieta che tu mi abbia inserito ...lo farò anch'io....e poi la frase di forrest che mi piace davvero è l'eredità che gli lascia sua mamma :la vita è come una scatola di cioccolatini ...non sai mai quello che ti capita

lu ha detto...

passavo di qua..
ciauz..
lu

Anonimo ha detto...

Dì ad ENRICO che è uno stronzo
e che se lo vedo lo strozzo!