23 novembre 2006

Al bimbo che è in voi...

Lettera ai bambini

"E' difficile fare le cose difficili,
parlare al sordo,
mostrare la rosa al cieco.
Bambini imparate a fare le cose difficili:
dare la mano al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi che si credono liberi".

G.Rodari

2 commenti:

tremetri ha detto...

è proprio vero che a volte un piccolo gesto vale molto di più di tante parole messe insieme!

alexD ha detto...

E' vero tremetri quel che dici, credo però che Rodari volesse andare più in la... che non si riferisse a non vedenti e sordi ma a persone a cui la vista funziona benissimo ma non sanno vedere l'essenziale delle cose o che hanno un ottimo udito ma non sanno o non hanno il tempo di ascoltare, che poi è ciò che spesso rende diversi gli adulti dai bambini...
Chessò...Te li vedi questi politici... questa gente tutta presa dal denaro... Sorprendersi nel vedere una farfalla volare... se sapessero ancora farlo... quante decisioni sarebbero prese con finalità diverse...