12 dicembre 2006

A 80 anni

Chissa' se arrivero' mai a ottant'anni..
Mi sono messo a pensare cosa mai potro' dire o scrivere se arrivero' a quel traguardo..
I vecchi..,e come sempre respirando i loro umori e spiandoli come un'ombra.. cerco di tradurre in parole i miei stati d'animo e cio' che assorbo dei loro..
Provo ad essere uno di loro..
...lasciando cosi' questo testamento..

Cammino per il paese ( il mio ),vado piano,..sono stanco.
Devo andar a prendere la pensione ho ottant'anni e sono un vecchio..
Sono nato il 20 settembre del 1975,sono cresciuto sotto un momento politicamente scorretto...
Ho lavorato come operaio d'infissi di alluminio,per poi andare in una fabbrica che costruisce scatoloni..,sono stato un cameriere e un commerciante poi..
Oggi vado a prendere la pensione,ho avuto il rialzo del minimo,adesso prendo 600 euro al mese.
Certo..devo prendere due autobus per arrivare all'uffico postale e non riesco mai a vedere se l'autobus che prendo sia quello giusto..le scritte sulle fermate sono minuscole e non le vedo..
I gradini degli autobus sono alti e nessuno mai mi lascia il posto...
Io sono stanco e la metro ancora qui' non c'e'..
Ma adesso che prendo 600 euro, qualche volta che fa' freddo prendero' un taxi..
Non c'e' mai lo sconto per i vecchi..
C'e' il tre per due, la carta amica,il pacchetto convenienza e riempi i modulini..,e non ci vedo bene e ci metto molto tempo..,la gente dietro di me, comincia a protestare e alla fine lascio perdere..
Niente sconto per i vecchi..!!
Alla posta c'e' sempre una fila lunghissima e siamo quasi tutti vecchi,..tutti li' per la pensione.
Tutti quelli che non sono vecchi,e che devono pagare solo una bolletta,sbuffano protestano..si incazzano perche' non mi accorgo che si libera uno sportello...
Adesso che ci penso bene anche sul bus,in chiesa, siamo quasi tutti vecchi..anche per strada
Ho letto sul giornale che siamo il 30 per cento degli italiani, la percentuale piu' alta del mondo..
In televisione ..noi vecchi non ci siamo..Oppure ci siamo nella trasmissione di Fiorello, ma siamo carne da ricordo..
Non sento le mie canzoni..,non sento nessuna storia dei miei anni e mi sembra di essere un dimenticato!!!
Io e mia moglie abbiamo deciso di separarci perche' cosi' anche lei potra' avere la pensione minima di 600 euro.
Adesso cosi', dopo 45 anni di matrimonio senza figli,ci separiamo...,non e' una scelta semplice,ma e' l'unica strada che abbiamo per soppravivere!!
Be' in fondo ho scritto perche' vorrei ora ricordare e sentire una canzone di Max Pezzali,lo' so', non e' esattamente il cantate che va' ora in questi tempi,ma anche lui come me e' un dimenticato e questo lo trovo profondamente ingiusto..
(Vorrei ricordare gia' da ora)
Anche noi vecchi ci siamo..!!!
Vi accorgerete solo quando ci troverete morti per un'esplosione di una caldaia o per il caldo di agosto..
Lo so'..,non vi abbiamo lasciato un bel mondo, lo so',ma era certamente,ripeto,certamente meglio di questo.
Ciao.
Vendostelle (vecchio)

5 commenti:

John ha detto...

Certo che da vecchio fai prorpio venire le palle, sei una discarica ;) No dai apparte gli scherzi, da quanto ho letto in questo post riscontro quello che già trovai in altri tuoi post o discorsi (nn chiedermi quali, non li ricordo...sono vecchio :D), il tuo profondo vittimismo e pessimismo, non so se sono esattamente dei termini giusti ma mi vengono questi; e sincramente dopo la lettura di questo post il sentimento che prevale in me è l'incazzatura, ma non per come il "mondo" tratta i vecchi, ma per il tuo atteggiamento verso di esso da vecchio! E che cazzo, le scritte son troppo piccole? Pigliati gli occhiali o una lente, Gli scalini son alti? Meglio, fai ginnastica! Alla posta non ti accorgi dello sportello libero? MALE, devi svegliarti, per come la vedo io essere vecchi, o meglio anziani, non ti da il diritto di esser aiutato da tutti, e non hai il dovere di essere rincoglionito! Avere ottanta anni non significa essere vecchi, per essere vecchi non è necessario avere ottanta anni...puoi benissimo essere un vecchio anche a 20 o 30....perchè vecchi lo si è mentalmente non fisicamente...
Ovviamente ho scritto rivolgendomi a te per esigenze di scena, ma il discorso è il mio pensiero generale, mica ce l'ho con te...ma non credo ci fosse bisogno di specificarlo.

Vendostelle ha detto...

Ho precisato che sono messo a pensare cosa mai potro' dire o scrivere se arrivero' a quel traguardo..e come faccio di solito sempre respirando i loro umori e spiandoli come un'ombra..cosi' cercando di tradurre in parole i miei stati d'animo e cio' che assorbo dei loro..

Putroppo penso tu sappia che la realta' e' questa!!!!

tremetri ha detto...

l'unica mia speranza è quella di arrivarci a 80anni ma sana, riuscendo a camminare con le mie gambe senza dare troppo peso alle persone che mi circondano ecco quello che spero poi tutto il resto ha poca importanza.

Den ha detto...

Ciao..a volte ritornano,eh?
Io ti dò un'altra lettura dell'esser vecchio perchè ci ho pensato proprio ieri.
Dopo i 75 anni, come prima dei 14 non vai in galera (Grazie Silvio!) ed è più o meno anche l'età in cui si andrà in pensione. Poi, con il Viagra non ci sono nemmeno più limiti ai rapporti. Quindi la soluzione è questa:commetti un bel illecito a scopo di lucro e se ti va bene ne godi con qualche Letterina o Velina. Se ti va male hai la possibilità di riprovarci.
Più emozionante del viaggio in taxi!
Saluti! edo

Vendostelle ha detto...

Ciao.. bentornato!